Nella città di Rosa/10

10. A te dedico il tempo che mi resta
che bruci come incenso profumato
d’erbe montane innanzi alla tua porta
e s’alzi nell’oscura notte in canto
che a te piacendo m’indichi la via
che talvolta intravedo e mi rapisce
e poi mi lascia e ancora mi richiama
all’ordine di albe senza veli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.