Di fronte alla sacralità della vita e dell’essere…

Giovanni Paolo II Di fronte alla sacralità della vita e dell’essere umano, di fronte alle meraviglie dell’universo, l’unico atteggiamento adeguato è quello dello stupore. Da qui, dallo stupore, potrà scaturire quell’entusiasmo di cui parla Norwid nella poesia a cui mi riferivo all’inizio. Di questo entusiasmo hanno bisogno gli uomini di oggi e di domani per affrontare e superare le sfide cruciali che si annunciano all’orizzonte. Grazie ad esso l’umanità, dopo ogni smarrimento, potrà ancora rialzarsi e riprendere il suo cammino. In questo senso è stato detto con profonda intuizione che « la bellezza salverà il mondo *». La bellezza è cifra del mistero e richiamo al trascendente. E invito a gustare la vita e a sognare il futuro.”

dalla “Lettera agli artisti” .
di Giovanni Paolo II

  • F. Dostoevskij “L’Idiota”

Da dove vieni fratello Quale sogno ti nutre…

Da dove vieni fratello?
Quale sogno ti nutre il cuore?